martedì 29 marzo 2016

SAVE THE BEAUTY

Jasmine Pignatelli partecipa alla campagna di sensibilizzazione nazionale "SAVE THE BEAUTY | Con la Cultura si mangia".
Il popolo di chi crede che la Bellezza e la Cultura siano Valori importanti, fondamentali, e priorità vera in questo nostro Paese.
Professionisti e non, il popolo di chi CI METTE LA FACCIA.


“SAVE THE BEAUTY | TARANTO CHIAMA ITALIA > ITALIA RISPONDE”, è un Progetto artistico ideato e strutturato da ROSSOCONTEMPORANEO, per la sperimentazione di un “laboratorio delle idee”, artistico-culturale, per Taranto.


"SAVE THE BEAUTY | Con la Cultura si mangia" affianca la campagna mediatica di Inchiostro di Puglia, con la sua Notte di Inchiostro di Puglia del 24 aprile 2016 dedicata alla lettura.

Per info clicca QUI

domenica 6 marzo 2016

DIMENSIONLESS



DIRECTIONLESS | Bari

MISIA ARTE & CELLULE CREATIVE presentano

DIRECTIONLESS
una mostra di Jasmine Pignatelli
novembre 2015 BARI

Testo critico a cura di Marilena Di Tursi

















    

Locating Laterza | segnali d'arte

“Made in Loco.
La Ceramica di Grottaglie e Laterza tra tradizione e innovazione”

Palazzo Marchesale - la Cavallerizza
LATERZA (TA)

ottobre 2015

Mostra dell’artista in “residenza” Jasmine Pignatelli
LOCATING LATERZA | segnali d’arte

Made in Loco è un progetto del Segretariato Regionale MiBACT per la Puglia




Locating Laterza è un intervento site-specific che prevede l’installazione delle coordinate geografiche di Laterza tradotte in linguaggio MORSE e integra scultura, trasmissione del segnale CW e video.
Protagonisti dell’intervento sono i PUNTI e le LINEE realizzati in ceramica, ovvero MODULI intesi come sintesi estrema del segno ma anche del linguaggio.

domenica 23 agosto 2015

Opere di Jasmine Pignatelli presso AB OVO Gallery - Todi


AB OVO è in Via del Forno, 4, 06059 Todi PG, Italia

Mani che lavorano. Mani che traducono un’intuizione in realtà concreta. Mani che trasformano la materia dandole forma, vita, funzionalità. Mani che fanno arte.
E’ intorno a queste immagini che è nata l’idea di inaugurare nel centro storico di Todi, la “Ab Ovo Gallery”, uno spazio espositivo che si propone come una finestra sul variegato e vitale mondo delle arti applicate contemporanee.

CLICCA QUI PER ACCEDERE AL SITO DELLA GALLERIA "AB OVO"

domenica 22 febbraio 2015

Le opere di Jasmine Pignatelli in mostra alla GNAM di Roma.




GALLERIA NAZIONALE D'ARTE MODERNA | ROMA


La scultura ceramica contemporanea in Italia

12 marzo - 7 giugno, 2015 

a cura di Mariastella Margozzi e Nino Caruso
Una grande mostra racconta la ceramica dagli anni 50 ad oggi. Per la prima volta alla GNAM 60 artisti raccontano la loro Ceramica.
Jasmine Pignatelli è presente con 3 gruppi di sculture.
Viale delle Belle Arti, 131 - Roma







OUTBACK



OUTBACK E' SEGNALE CHE MATERIALIZZA UNO SPAZIO

Il termine Outback (nella cultura australiana) si riferisce alle aree interne più remote, semi-desertiche, del continente australiano. E’ un luogo “molto lontano”, ai confini,  punto immaginario oltre il quale la visione e la conoscenza è considerata remota. L’Outback australiano è segnalato da un paletto nero (in questo caso è la scultura) piantato in quel limite ipotetico e immaginario, soglia tra il conosciuto e l’ignoto. La scultura rappresenta l'oggetto reale di un concetto astratto di paesaggio e di un possibile altrove.

OUTBACK è una scultura che si pone come marcatore di paesaggio, segnalatore di un nuove possibilità spaziali



SHOUT




SHOUT E' VOLUME CHE INTERFERISCE CON LO SPAZIO

La molteplicità seriale della forma, della sua possibilità di ordine e disordine, produce una composizione dalla forza instabile che rompe e disturba l’equilibrio naturale della narrazione. Combinazioni e assemblaggi che interferiscono con l’ambiente sono come URLO dirompente che sovverte la comune percezione delle cose.
SHOUT è una scultura che si pone come dispositivo spaziale che disturba e intralcia  la normale percezione e fruizione del luogo




OPEN


OPEN è segno che influenza lo spazio.
L’opera è generata dalla variazione compositiva di 4 moduli e dal suo processo trasformativo. I moduli sono vettori, forze che si attraggono e si contrappongono, strumenti di trasformazione. Si tratta di elementi che, nella funzione di modulo, si misurano e si pesano tra loro. I 4 moduli compongono e scompongono una croce intesa come “segno geometrico” e la variazione di asse, trasforma il controllo della visione da parte del testimone in una esperienza artistica ed estetica.

OPEN è una scultura che si pone come dispositivo spaziale che trasforma lo stato di inerzia dell’ambiente.


domenica 2 febbraio 2014

INCONTRINTERRA

INCONTRINTERRA | Deruta
Freemocco's House

a cura di Marinella Caputo
gennaio 2014

opere di: nino caruso - alan caiger-smith - lucia angeloni - tonina cecchetti - antonella  cimatti - eraldo chiucchiù - marino ficola - mirco deniccolò - luciano laghi - rita miranda - riccardo monachesi - jasmine pignatelli - attilio quintili - giancarlo sciannella - maurizio tittarelli rubboli


NELLE IMMAGINI
OPEN
di JASMINE PIGNATELLI







OPEN è una scultura che si pone come dispositivo spaziale e unità di misura: è segno in rilievo che interagisce con lo spazio. L’opera è generata dalla variazione compositiva del modulo e dal processo trasformativo nello spazio seguendo una nuova e diversa possibilità. I moduli sono vettori, forze che si attraggono e si contrappongono, strumenti di trasformazione appartenenti ad un ordine cosmico. Si tratta di elementi che, nella funzione di modulo, si misurano tra loro, si pesano, si compongono e ricompongono in un fenomeno estetico variabile. Nella specifica occasione della mostra INCONTRINTERRA i 4 moduli compongono e scompongono una croce intesa come segno e la leggera inclinazione trasforma il controllo della visione da parte del testimone in una esperienza artistica ed estetica.







IN CRYPTA





IN CRYPTA | Simbologia Sacra nella Scultura Contemporanea
Basilica dei Santi Bonifacio e Alessio all’Aventino – Roma


A cura di Daniela Gallavotti Cavallero
dicembre 2013 | gennaio 2014

NELLE IMMAGINI L'OPERA
ZEITGEIST
di JASMINE PIGNATELLI

Sculture in Ceramica di:
Yvonne Ekman, Evandro Gabrieli, Anonio Grieco, Rita Miranda, Riccardo Monachesi, Jasmine Pignatelli, Mara van Wees










martedì 3 dicembre 2013

LA FORMALE ASTRAZIONE

LA FORMALE ASTRAZIONE
SFOGLIA ON-LINE IL CATALOGO di JASMINE PIGNATELLI


clicca sull'immagine per sfogliare il catalogo

venerdì 5 luglio 2013

INSTALLAZIONE al Parco di Castelbuono


Intervento site specific - Parco della Scultura di Castelbuono  Castelbuono (PG)
Installazione permanente – maggio 2013
a cura di Paolo Massei



NELLE IMMAGINI LE OPERE DI JASMINE PIGNATELLI
33 opere permanenti raccolte e coordinate da Paolo Massei in soli 36 mesi e disseminate tra i boschi, prati e campi coltivati fino alle installazioni nel borgo di Castelbuono, un castello medievale arroccato nella macchia mediterranea sopra le alture di Bevagna (Pg).
E’ il Parco della Scultura di Castelbuono, un progetto ambizioso che è entrato a far parte della guida UAC Umbria Arte Contemporanea.
Il 1° maggio 2013 si sono inaugurati gli ultimi interventi site-specific degli artisti Jasmine Pignatelli, Annalisa Guerri, Gennj Trentini, Jelena Panjkovic, Andrii Doru Emil e Elisa Lorenzelli.
Oggi il Parco è un luogo più vivo che mai e si sta trasformando con passione e con forte volontà in un museo a cielo aperto, un luogo magico dove le opere inseguono e tracciano un dialogo con la natura in divenire.




:THE LAB | materia e progetto

:THE LAB | materia e progetto 

in contemporanea presso
Le 5 Lune e Sinopia Galleria 

Collettiva –  Roma marzo 2013
A cura di Anna Caridi e Raffaella Lupi
Testo critico di Sarah Palermo

NELLE IMMAGINI LE OPERE DI JASMINE PIGNATELLI. 

Opere di: A3 Paesaggio (Berni, Ducoli, Fabriani), Angelo Aligia, Nino Caruso, Francesca Cataldi, Antonio Grieco, Riccardo Monachesi, Jasmine Pignatelli, Tiziana Rivoni, Yosuke Taki.


CLICCA QUI PER SFOGLIARE IL CATALOGO ON-LINE


CERAMIC: BLACK&WHITE

CERAMIC: BLACK&WHITE 
RBcontemporary Milano
Foro Bonaparte 46
Fuori Salone 2013 | Brera Design District
Collettiva - aprile 2013








Opere di Eri Dewa, Guido De Zan, Annalisa Guerri, Rita Miranda, Simone Negri, Jasmine Pignatelli, Zsolt Jozsef Simon.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL SITO DELLA GALLERIA



sabato 29 dicembre 2012

MATER IN FUOCO, le arti della ceramica









MATER IN FUOCO, le arti della ceramica.
A cura di Mara Ruzza
EX MACELLO - Padova 
dal 13 ottobre all'11 novembre 2012 

Nelle immagini le Opere di JASMINE PIGNATELLI.

ARTISTI IN MOSTRA: Roberto Aiudi, Silvia Celeste Calcagno, Carla Collesei, Caterina Lai, Mirna Manni, Rita Miranda, Simone Negri, Lisa Nocentini, Fiorenza Pancino, Jasmine Pignatelli, Bianca Piva, Mara Ruzza, Gabriella Sacchi, Emanuela Sturaro.








KERAMIKOS 2012

KERAMIKOS 2012 - Festival Internazionale della Ceramica d'Arte.
A cura di Massimo Melloni.
Testo in catalogo di Luciano Marziano.

Bracciano - Tuscania - Tarquinia - Dal 29 settembre al 20 ottobre 2012 

Nelle immagini le opere di JASMINE PIGNATELLI 
al CHIOSTRO degli AGOSTINIANI - Bracciano

ARTISTI IN MOSTRA: Luigi Belli, Patrizia Burlando, Elettra Cipriani, Pirjo Eronen, Marco Ferri, Carla Francucci, Antonio Grieco, Leena Knuuttila, Massimo Luccioli, Mirna Manni, Alexia Manzoni Porath, Massimo Melloni, Fabrizio Naggi , Sabine Pagliarulo, Jasmine Pignatelli, Wolf Poelloth, Susy Pugliese, Tiziana Rivoni, Alfonso Talotta, Marco Vallesi, Mara Van Wess, Oriano Zampieri.



  



sabato 6 ottobre 2012

Jasmine Pignatelli per l'Huffington Post Italia



Jasmine Pignatelli è impegnata non solo come artista ma anche come Art Player. La sua missione è sviluppare una nuova visione delle potenzialità artistiche ed espressive della materia Ceramica. Scrive su riviste specializzate, promuove con diverse Associazioni lo sviluppo di una 'nuova cultura' della Ceramica e cura un BLOG interamente dedicato a questa materia sull'Huffington Post diretto da Lucia Annunziata.
L'Indirizzo del BLOG: www.huffingtonpost.it/jasmine-pignatelli




giovedì 23 agosto 2012

CHANGE - Contemporary Ceramic Art

CHANGE - Contemporary Ceramic Art
Centro Ceramico FORNACE PAGLIERO - Castellamonte (TO)
28 luglio - 7 ottobre 2012

Nelle immagini le opere di Jasmine Pignatelli allestite nello spazio a lei dedicato.

ARTISTI IN MOSTRA: Jasmine Pignatelli - Silvia Calcagno - Terry Davies - Mariano Fuga - Gian Genta - Sandro Lorenzini - Rita Miranda - Simone Negri - Brenno Pesci - Franco Rampi - Paola Staccioli - Paolo Staccioli.
A cura di Silvia Campese








La mostra di sculture in ceramiche nella Fornace Pagliero di Daniele Chechi mette in mostra le forme più innovative e sperimentali della ceramica, a partire dalle tecniche, passando per l’intersezione con altri linguaggi propri dell’arte: CHANGE – Contemporary Ceramic Art è il titolo che raccoglie 12 artisti chiamati a formulare un messaggio nuovo sulle potenzialità e sulla contemporaneità della ceramica.